News

Acea rinnova teleriscaldamento Tor di Valle. Progetto affidato a Cefla e GE


Motore per Acea_Cefla e GE
Quando il progetto sarà completato, la nuova centrale di teleriscaldamento da 19 MW fornirà energia termica ad alta efficienza per 50.000 residenti a Roma. Cefla svilupperà tutta l’ingegneria, occupandosi della gestione del progetto, delle forniture e dell’installazione dell’impianto completo di tutti i componenti, comprese le relative infrastrutture civili. Un ottimo esempio di modernizzazione degli impianti di teleriscaldamento con nuovi motori a gas ad alta efficienza, rivolto alle aziende municipalizzate e di erogazione di servizi pubblici.

Acea Spa, una delle maggiori multiutility italiane, ha affidato a Cefla Impianti e alla divisione Distributed Power di General Electric l’ammodernamento dell’impianto di teleriscaldamento di Tor di Valle, a Roma. I lavori inizieranno nel 2016 e saranno conclusi entro il 2017; al loro termine, la nuova centrale di teleriscaldamento da 19 MW fornirà energia termica ad alta efficienza per 50.000 residenti utenti a Roma.

“Il progetto – ha detto Giovanni Papaleo, Settore energia industriale di Acea – dimostra il nostro impegno continuo per la realizzazione del piano di sviluppo, miglioramento delle nostre risorse di produzione di energia a beneficio dei nostri clienti, sia residenziali sia aziende”.

Questo progetto è un ottimo esempio di modernizzazione degli impianti di teleriscaldamento con nuovi motori a gas ad alta efficienza, rivolto alle aziende municipalizzate e di erogazione di servizi pubblici ed è, evidenzia Roberto Cocchi, managing director della Business Unit Impianti di Cefla, “un significativo passo in avanti nel nostro piano di sviluppo nel settore energetico e un importante riconoscimento delle nostre capacità e della nostra esperienza ingegneristica, maturata negli ultimi 30 anni, da parte di una società importante come Acea, impegnata per lo sviluppo e l’innovazione”.

L’ordine è relativo a due unità di cogenerazione J920 FleXtra più tre caldaie ausiliarie e impianti per i relativi sistemi di teleriscaldamento. I motori produrranno 19 MW di potenza elettrica e circa 15 MW di potenza termica, ottenendo oltre il 80 per cento dell’efficienza totale. Tre caldaie a gas supplementari produrranno altri 70 MW di potenza termica per coprire i picchi di richieste di carico termico. Il progetto prevede un contratto di manutenzione pluriennale per i due motori J920 FleXtra.

GE fornirà i generatori Jenbacher J920 Flextra e le relative apparecchiature ausiliarie dei gruppi. Cefla svilupperà tutta l’ingegneria, occupandosi della gestione del progetto, delle forniture e dell’installazione dell’impianto completo di tutti i componenti, comprese le relative infrastrutture civili. L’accumulo di energia termica dai nuovi motori, assicurerà un approvvigionamento continuo di calore sfruttando quindi la generazione di energia elettrica esclusivamente nei periodi di punta, in cui il valore dell’energia è maggiore.

“Siamo lieti di collaborare con Cefla quale partner qualificato nella gestione di progetti tecnologici, nella distribuzione di energia”, dichiara Carlos Lange, presidente della divisione Distributed Power di GE.

Cefla fornisce a Fruttagel un impianto ad alta sostenibilità ambientale
Cefla, il nuovo CEO è Riccardo Quattrini